Our philosophy.jpg

OUR PHILOSOPHY

"[...] Fare il cakedesigner non vuol dire saper fare i pupazzi in pasta di zucchero, fare un fiore o usare la ghiaccia, per me un “vero” cakedesigner deve saper fare i dolci, saper scegliere le creme e i prodotti da usare, conoscere la chimica degli alimenti, conoscere le regole igieniche e le leggi che regolano una corretta produzione di un alimento, e poi finalmente saper disegnare, decorare, ecc.

E consentimi di usare una frase che spiega il concetto che vorrei esprimere: troppo troppo spesso qui in Italia …sotto il vestito (decorazione) NIENTE! Anzi NO, spesso tanto polistirolo… in questo caso si dovrebbe parlare di decoratori/decoratrici e non di cakedesigner e trovo che sia una definizione estremamente gratificante visto che negli U.S.A. è una professione regolamentata.

Perciò, aspiranti cakedesigner, se volete intraprendere questa meravigliosa professione lavorate in pasticceria studiate le basi, lavorate tanto e duramente e contemporaneamente decorate, partecipate ai corsi, aggiornatevi… sarà dura ma la soddisfazione, alla fine, sarà impagabile!" (G.P. PANIZZOLO)